Scuri o antoni

Generalmente raccolti sotto il termine "persiana" sono due famiglie di chiusure architettoniche, simili tra loro ma molto diverse nelle origini, persiane e scuri  o antoni, sono i sistemi oscuranti più diffusi in Italia. La persiana vera e propria, che già dal nome tradisce la sua origine araba, nasce negli intricati disegni delle grandi finestre mediorientali, i quali avevano il compito di bloccare il sole diretto che avrebbe reso la stanza rovente, ma lasciando passare la luce e permettendo un'abbondate ventilazione. Lo scuro, chiamato anche antone o scurone, ha invece origine nell'Europa centrale e nasce per essere il più ermetico possibile. Il suo compito era infatti quello di bloccare la fredda aria esterna e trattenere il calore all'interno delle abitazioni.

 L’ Antone è un dispositivo complementare al serramento, con un’anta costituita da una superficie continua, formata da elementi posti verticalmente e collegati tra loroIl materiale utilizzato per gli antoni comprende alternativamente: solo legno massello, pannelli in multistrato pantografo per esterno, alluminio, PVC e recentemente  materiale composito di resina di vetro e kevlar. A differenza della persiana, lo scuro è costituito da un unico pezzo di legno o più pezzi uniti tra loro senza che la luce filtri da alcuna fessura. L' Antone può essere realizzato: a una, due, tre o quattro ante (o più)con differenti sistemi di apertura (a battenti, scorrevole, a libro). Si possono realizzare in tutte le forme possibili tra cui accenniamo quelli arcuati, trapezoidali, asimmetrici. L’ Antone può essere montato: con il sistema classico, in monoblocco con la finestra, in monoblocco con imbotte.